30.01.11 Il mio Cross del Vallone

io sono dietro dietro... Oggi mi tocca. Per la prima volta devo commentare la gara da “protagonista” ma non so da che parte cominciare, non sono abituato. Forse avrei dovuto chiedere consiglio a chi più di me ha dimestichezza con racconti personali, vedi Playbeppe (<<QUI>> il suo commento alla gara) o l’amico Valerio dell’Athlon Runners o Omar Soxj o altri ancora ma vedrò di cavarmela da solo. Già preparare la borsa è stato difficile e infatti pesava tantissimo poichè per la paura di dimenticare qualcosa l’ho riempita all’inverosimile. La sveglia poi doveva essere alle 7.00 ma alle 6.00 già ero sveglio senza la speranza di riuscire a riaddormentarmi. Caspita sto sentendo la gara! Alle 8 si parte con Francesco alla volta di Cittiglio con una giornata fredda, grigia e che lascia scappare qua e la qualche fiocco. Spero non piova. Alle porte di Cittiglio cartelli e la protezione civile ci indicano la via per il ritrovo dove due capienti parcheggi accolgono le auto degli atleti. Anche il campo gara è ottimamente organizzato e il circuito è veramente bello da percorrere con un misto di salitelle e pianura tutto su prato, non teme la concorrenza di tanti altri. Faccio i complimenti agli organizzatori dell’Atletica Verbano per la buona sistemazione logistica nonostante ci si trovi praticamente in mezzo ad una valle. Ritiro il chip e chiedo come sistemarlo, è la prima volta che lo uso, poi mi dirigo a vedere la prima batteria quella femminile e over 60 maschile. Silvia Murgia (Atletica Casorate) dopo aver vinto le prime due prove anche oggi non lascia niente alle avversarie e va a vincere con il tempo di 15’11’’ superando anche il primo uomo, Pezzini Roberto (Atl. Verbano) in 15’58’’. La seconda batteria, la più numerosa viene vinta da Pellizzoni Fabrizio (Canottieri Milano) con il tempo di 19’04’’. penultima salita Dopo aver fatto le foto a questi ultimi vado a consegnare la macchina fotografica ad un compagno di squadra, mi cambio e caspita! devo anche riscaldarmi… e chi ci pensava più. Mentre gironzolo a ritmo blando (praticamente ritmo gara) in attesa del via molti mi guardano con curiosità, è lui o non è lui? Ceeerrrto che è lui come direbbe qualcuno. Prima del via scambio quattro battute con Nando Casu dell’Athlon Runners e scommettiamo su chi arriverà ultimo tra noi due. Improvvisamente lo sparo del giudice, mi fermo un attimo incerto sul da farsi e finalmente mi riscuoto e faccio partire il cronometro e via in scia agli altri. Non siamo in tantissimi e già alla prima curva vanno tutti come missili. Dopo un minuto mi  giro per valutare chi è rimato dietro di me, poca roba. Anche Fabrizio Conconi è davanti a me di 20 metri, ma quanto andate tutti? Primo km 4.42, ne ho dietro dieci, si perchè oggi faccio tre gare, una contro gli acciacchi, una per riuscire a finirla e una controllando non chi mi sta davanti ma chi sta dietro. Secondo km che dopo esser saliti ci fa un po’ respirare, 4’41’’, il 3 arriva e stampo un 4’56’’ e mi dico adesso scoppio e anche il quarto passa a 4’58’’. Eppure sento di andare regolare, forse la conformazione del percorso fa la differenza. Quinto km in 4’47’’ e all’arrivo il mio cronometro segna 26’48’’ mentre il tempo ufficiale è di 26’51’’ (ho qualche perplessità sulla distanza dei cartelli dove ho preso il tempo…). Gara in difesa cercando di non strafare visti anche i pochi allenamenti e tanta fatica, ma una fatica positiva che mi ha ridato sensazioni che da tempo non provavo.la prova che sono arrivato! Finalmente oggi in mezzo agli altri. Devo poi ringraziare tutti quelli che  hanno fatto il tifo per me, è stata una carica che mi ha dato la forza necessaria per non mollare. Devo dirlo, non ho mai avuto tanti incoraggiamenti come oggi, grazie ancora. Per la cronaca la gara è stata vinta da Brambilla Marco (Atletica San Marco) in 19’28’’ dal quale son riuscito a non farmi doppiare e ho battuto anche Nando! Domani valuterò le condizioni dei miei tendini e spero di arrivare alla prossima gara sociale, la prima prova del Piede d’Oro a Varese. La classifica completa la trovate <<QUI>>.

Le foto dell’album si riferiscono quasi esclusivamente alle prime due gare, la terza è stata dedicata prevalentemente agli atleti del mio gruppo e comprende poche foto degli atleti di altre squadre:

Tante altre foto sul sito Podisti.net a cura di Arturo Barbieri.

A questo punto, alla prossima! Spero!!!

Mario

7 commenti:

  1. Grande Mario....
    Complimenti per essere poi rimasto sotto ai 5 di media con poco allenamento...
    L'importante è aver riprovato le sensazioni gara, non trovi???

    RispondiElimina
  2. GRANDEEEEEE MARIO!
    Non sai che piacere mi ha fatto leggere il tuo racconto e sentire che sei già proiettato alla prossima gara: bravo, così si fa! ;-)
    Allora ci si vede a Varese!!

    P.S.
    hai fatto bene a non chiedere consigli a nessuno per il tuo racconto, è comunque venuto benissimo!!

    RispondiElimina
  3. Non mi hai sentito? gridavo il tuo nome dal Monte Rosa...che bello leggerti che snoccioli i tempi al km!
    La sveglia, la borsa, il viaggio, i compagni di viaggio, i saluti, guardare e scoprire il percorso, il riscaldamento... le emozioni potrebbero finire qui... la gara?... ah già c'è anche la gara!!!:-)

    RispondiElimina
  4. Pensate che mi stavo già "abbattendo" perchè, non so se il dolore ai tendini mi passerà e comunque perchè sono costretto a non forzare e quindi ad andare piano. Quando senti che sotto hai dei cavalli che non puoi sfruttare un po' ti demoralizzi. Ma poi ecco i vostri incitamenti e mi dico, l'importante è esserci con gli altri e non dimostrare di essere dei veri atleti per forza.

    RispondiElimina
  5. Ciao Fratellone.. nn intervengo sui tempi perchè non ho ne capisco molto.. essendo come ben sai pigra e poco amante della corsa ..nonostante i tuoi sforzi quand'ero più piccola a farmi fare le gare! :-) cmq... bravo, non abbatterti.. forza e grinta! ciao ciao
    la tua sorellina ;-)

    RispondiElimina
  6. marco runners olona31 gennaio 2011 17:00

    mai mollare....e l ho hai dimostrato...correndo ieri...bravissimo

    RispondiElimina
  7. Grande Mario, complimenti e bentornato alle gare! A presto. Ciao.
    Ila

    RispondiElimina