06.10.2013 CardaCrucca light (zero e solo 8,8km) e foto

cardatletica

Vado o non vado? Dopo il giro del sabato pomeriggio in mtb le mie gambe chiedono tregua, ma, passata la notte e vedendo che non piove decido di esserci anch’io. Giornata tipicamente autunnale con foschia e 13 gradi al mio arrivo al ritrovo. Devo parcheggiare lontano, mi sa che c’è gente penso. Mi incammino, entro nella bella zona traguardo dove c’è il gonfiabile e vedo una lunga fila alle iscrizioni. Letteralmente un boom di presenze, 619, dalla fonte ufficiale di Stefania Visentini. Mi iscrivo alla gara degli 8,8 km, i 15 li farò la prossima volta con

 Foto%2033%20di%2071Foto%20123%20di%20141

le gambe più fresche. Capisco che si ritarderà ed infatti lo speaker Daniele Bonesini poco dopo annuncia che la partenza sarà posticipata. Mi cambio con calma e mi dirigo al luogo della partenza, una strada sterrata molto larga dove trovo davanti a me una marea di podisti accalcati in attesa del via. Non c’è la smania di voler primeggiare ci sono larghi spazi tra gli uni e gli altri. Ne approfitto per portarmi un po’ avanti. Finalmente si parte, non ho fatto neanche un metro  di riscaldamento eppure non mi superano in molti confermando la sensazione di non troppa competitività nel gruppo. Viaggio intorno ai 4’30 al km approfittando del tracciato completamente pianeggiante e molto largo. Siamo nella brughiera in una zona ricca di storia con molti “reperti” risalenti all’ultima guerra. Mentre corro cerco di assaporarne un po’ perdendomi a guardarli lungo il percorso. Ci devo assolutamente ritornare, è una zona per me totalmente nuova della quale non conoscevo l’importanza. Sopra di noi ogni tanto si fa sentire il rombo di un aereo diretto alla vicina Malpensa ma che non riusciamo a scorgere per via della foschia che li avvolge. I km si susseguono veloci ed eccomi già al bivio per il percorso corto, soffro un po’ l’ultimo rettilineo che sembra non finire mai e finalmente l’ultima curva. Ci sono dei bambini ad accogliermi per darmi il biglietto dell’ordine d’arrivo e quasi non me ne accorgo intento a fermare il cronometro. 23° assoluto del percorso breve alla media di 4’38 al km. Bene. Mi dirigo al ristoro dove una Stefania in ansia chiede a tutti come è andata. Si sentono solo commenti positivi e io non posso che unirmi al coro. Aspetto l’arrivo dei primi della 15 km e poi via  a casa a riposare perché adesso son proprio stanco.

Tutte le foto della gara le trovate sul sito di Antonini-Foto <<QUI>>

Le foto degli arrivi della 15 a cura di Giancarlo Frangiamone (blog Corriamotutti) <<QUI>>

Complimenti ancora per la gara proposta dagli amici della Cardatletica.

Mario

1 commento:

  1. Stefano Ste Stefanino6 ottobre 2013 19:17

    Ottima prestazione! bravo Mario! ;-)
    Stefano Ste Stefanino

    RispondiElimina