24.05.11 Parte il Giro Podistico del Varesotto da Besnate

È una serata calda quella che accoglie i girini accorsi alla 13^ edizione del Giro Podistico del Varesotto. Un giro rivoluzionato rispetto alle ultime edizioni sia nella formula e sia nella disposizione delle tappe. Quest'anno si parte da Besnate che propone il tracciato tradizionale di circa 5,6 km con due rampette insidiose da affrontare. La prima cosa che balza all'occhio sulla linea del traguardo è la presenza di transenne gialle a testimoniare la voglia dell'organizzazione a un miglior ordine sia alla partenza che all'arrivo. Ulteriore testimonianza è che la partenza viene divisa tra competitivi e non competitivi. Questi ultimi con pettorale differente partiranno infatti 5 minuti dopo evitando contrasti con chi lotta per la classifica. Anche la zona di distribuzione pettorali e iscrizione è ben organizzata con suddivisione numeri di pettorale e sotto ampi gazebo. Sotto la ormai una collaudata formula prima della gara principale si svolgono le gare dei bimbi che raccolgono tanti sorrisi tra i presenti, soprattutto nelle gare dei più piccini. Alle 20,15 la chiamata degli atleti competitivi che ordinatamente si piazzano sotto il gonfiabile della partenza in attesa dei "big". Devo purtroppo constatare che nonostante l'ormai consolidata "fama" il nostro, nel senso provinciale, giro podistico fa fatica a reperire atleti di grosso calibro provenienti da altre province. Tolti infatti quei due o tre volti noti di atleti di buon livello, da altre province si vedono in pochi. Forse sarà anche che l'impegno su 5 tappe toglie la voglia di gareggiare a chi arriva da fuori anche se da quest'anno se ne può scartare una. Manca forse anche un ricambio in grado competere con i volti noti. Sembra infatti che il giro appena cominciato abbia già emesso i suoi verdetti già dalla prima tappa. Tappa vinta con merito da Brambilla Marco (Atletica San Marco) in 17'46'' precedendo Raimondi Matteo (CSI Varese...) 18'06'' e Paoletta Cristian (Marathon Max) 18'10''. In campo femminile, vista la defezione della favorita naturale Murgia Silvia, la vittoria va con grande distacco alla forte atleta Gelsomino Claudia (CSI Varese...) in 19'39'' che da ora in poi può permettersi delle comode passeggiate visto che la 2^ classificata Strozzi Loredana (Atletica Casorate) arriva con il tempo di 22'01'' precedendo Gobbo Paola (Atletica Casorate) 22'08''. A seguire tante altre atlete del Casorate confermando la mancanza di ragazze competitive tra le altre squadre. Ma la competizione la si fa con i presenti e quindi avanti tutta cercando di conquistare i gradini del podio rimanenti e chissà che non capitino sorprese.
La classifica completa <<QUI>> a cura degli amici sempre presenti dell'OTC Como.

Le mie (e di Beppe Bollini) foto sono visionabili <<qui>> , mentre anche e soprattutto, tante foto saranno consultabili sul blog di Antonio Capasso <<qui>>. Belle foto a cura di Davide Morello sono disponibili <<qui>>.

Un bell'articolo sul blog di Matteo Raimondi.

Prossima tappa in quel di Busto venerdi 27.

Mario

1 commento:

  1. marco cattaneo25 maggio 2011 13:16

    marco runners olona
    penso che la mancanza di atleti fuori provincia sia dovuto ad un regolamento un pò "strano" e cmq ormai sono sempre le solite gare..nessuna novita credo almeno per mè che sia un pò la solita cosa e quindi poco stimolante...io ma parere personalissimo avrei visto bene mettere magari una cronoscalata e una gara magari del piede doro di una lnghezza maggiore..almeno da 10km..cosi da renderlo vario nei percorsi e nei km

    RispondiElimina